Digital Consciousness Artist Database
Database Entry
To reach the Artist Page for the artist shown below, click on the artist's name or thumbnail image.
stefano rolleroBiography: In Stefano Rollero's painting, the poetic and conceptual meaning find a connection of contributions bel"ween reality seen as subject and intuited as abstratction in the expressive act of fantasy" Of a person who can dialogue with things, looking for emotions in them, traslatinginto images in the cromatic joyful game a whole autentic and clean world. Rollero born in Caselle , She now lives and works in Turin, Italy. Since 1980 she took par to several grup and personal art exibitions both in Italy (Torino, Rome in Vatican, England in Loughborough, France in Lion,etc.. She is on international and national catalogues (Darc, A.per.to,etc.) Considero i miei lavori di collage e altre varie tecniche quali olio, pittoscultura, installazioni , e scultura, assieme alla ricerca creativa, una via di mezzo tra gli estremi della provocazione e il contatto con la realtà. In un certo senso cerco di cogliere anima e vita dai frammenti del passato, delle aspettative della società presente e dal futuro. Infatti nel mio repertorio si ritrovano diverse simbologie:i protagonisti sono la natura, l’ambiente, la globalizzazione, la società, il lavoro, ma anche le raffigurazioni legate ai sentimenti, al sogno, alla solitudine, al dolore, al piacere, all’amore, con tutta la poesia e l’emozione che ne possono derivare. Credo che ogni artista dovrebbe cogliere dalla propria visione personale del mondo un momento di confronto,di crescita, di idee, alle quali ognuno può dare la sua interpretazione, il che è il vero scopo dell’arte, che è anche un po’ il compito dell’ arte contemporanea nel riscoprire l’umanità in pittura, offrendo un servizio sociale essenziale. A proposito di ciò ricordo con piacere le parole del critico d’arte D’Angelo, in occasione di una mia personale: <L’artista sia che dipinga astratto, figurativo, informale..ogni opera è una prova oggettiva del suo potere di “vedere oltre”, di anticipare, un impulso alla possibilità dell’uomo>. Per quanto riguarda l’arte della scultura, ne pratico poca, ma un lavoro in particolare, “Lo scivolo”, è stato da parte mia il tentativo abnorme di centrare l’attenzione sul recupero della omologazione delle coscienze, attraverso il sentimento e perfino con l’istinto, perché sono loro a connetterci con l’internet dello spirito, l’unico che può arricchirci veramente. È importante comunque tenere presente che un’opera artistica in sé rappresenta sempre un momento preciso della vita di un artista, e’ il ... to see complete biography, click on artist's name Galleries: Stefano Rollero ha partecipato ad importanti e numerose mostre personali e collettive itineranti, in una di queste, quella del Salone della Montagna del 1996 i noti critici d'arte Angelo Mistrangelo e Giangiorgio Massara, autorevoli componenti della giuria della mostra, di fronte alle opere del casellese, nella locandina di presentazione scrissero la seguente menzione: fra tanti dipinti di estrazione figurativa, ecco invece una presenza diversa, l'autore dimostra come sia possibile realizzare colti e preziosi collage senza l'uso del colore tradizionalmente inteso. Di Rollero hanno scritto su quotidiani e periodici nazionali i più illustri critici e giornalisti: importante tra l'altro la segnalazione nel cartellone di Arte in Italia del periodico I Viaggi di Repubblica in occasione dell'esposizione fatta nel 1999 con Marinella Campisi presso la Caffetteria I Portici di Caselle Torinese. di Gianni Rigodanza Mostre personali: Echi Strappati Città di Rivarolo Canavese: biblioteca comunale - " Domenico Besso Marcheis " (TO) Castello Medioevale di Pozzolo Formigaro (AL) Echi dei Colori e degli Strappi Città di Settimo Torinese: chiesa del Piè (TO) Sede Associazione Turistica Pro - Loco, Caselle (TO) Città di Chivasso, sede espositiva: " Associazione Pittori di Via Platis " (TO) Caffè Etoile (TO) Caffetteria Tiffany, Borgaro (TO) La Tela dei Giorni Comune di S.Maurizio Canavese: sala espositiva comunale (TO) Caffetteria " I Portici ", Caselle (TO) Un Viaggio nei Frammenti del Tempo Assessorato alla Cultura: Palazzo Mosca, Caselle (TO) Alt (r) I Volumi 2000, P.zza Mercato; Caselle (TO) Espressionismo alla Baita: Natale 2001, Caselle (TO) Rassegna di Scultura Contemporanea a confronto - Caffetteria " I Portici ", Caselle (TO) Percorsi Ricreativi Assessorato alla Cultura: sala espositiva Palazzo Comunale, Caselle (TO) A.per.To " Visitate gli Spazi dove nasce l'Arte ": Atelier aperto, Caselle (TO) Libreria " Il Cantastorie ", Caselle (TO) Collettive, Itineranti Museo dell'Automobile: " Carlo Biscaretti di Ruffia " (Concorso Nazionale) Torino Palazzo " Torino - Esposizioni ", Salone Internazionale della Montagna, Show Mont '96 Galleria Blu - Astro, P.zza della Consolata (TO) Salone del Libro '97 - Lingotto Fiere, Stand " Croce Verde " (TO) Città di Pinerolo: sala mostre Pro - Loco (TO) Comune di Verrone: sede sociale Cedas (BI) Città d'Asti: sala mostre " Palazzo della Provincia " (AT) Città di Rivarolo Canavese: centro artistico " Carlin Bergoglio " (TO) Comune di Saluggia: atrio Municipio (VC) Comune di Bibiana: salone Pro - Loco (TO) Comune di Barge: salone Comunale (CN) Città di Cherasco: chiesa di S.Giorgio (CN) Comune di Lanzo: sala Azienda Promozione Turistica (TO) St. Genis Les Oliere: centro culturale, Lyon (Francia) Famija Turineisa, Via Po: associazione artistica " A. Zerbino " (TO) Città di Novi Ligure: atrio Comune (AL) Comune di Capo d'Orlando: via " Uletta " in arte (ME) V Circoscrizione " Pittori di Borgata ": sala espositiva biblioteca (TO) Mostra sperimentale di arte contemporanea: Paparà (Romania), Bazzan, Rollero. Piazzetta Municipio di Caselle (TO) Città di Settimo Torinese: cortile stallaggio, Associazione " Artinsieme " (TO) Pittori ai Portici di Caluso, (TO) Famija Settimese, Impressionisti Settimesi: rassegna " Pittori in Vetrina " (TO) Città di Ciriè: " Ciriè in Fiore " (TO) Castello di Moncucco: " Notti di Luna - obscura iam luce " (AT) Associazione Emigranti Calabresi di Settimo Torinese: edizione annuale " Centro G.Ferrarsi " (TO) Comune di Vernone: " La Paulà ", Leander Fest pittorescamente (TO) Comune di Costigliole d'Asti: " Inside Aut ", l'Arte rovescia la Terra: Palazzo Grinzane, domus arte, le decadi creative (AT) Città di Canelli: " Antica foresteria ", della ditta Riccadonna (AT) Caselle Torinese: " Città d'Arte a Porte Aperte ", prima edizione (TO) Edizione annuale: " del Maggio Mappanese ", Mappano (TO) Edizione annuale di.: " Aspettando Natale ", Caselle (TO) Hanno scritto di lui Pippo Ciarlo, Patrizia Matrone, Vittoria Magnano, Nadia Bergamini, Angelo Mistrangelo, Giangiorgio Massara, Aldo Raviolo, Pasquale Scarcella, Ambra Lo Sardo, Mirto Lupo, Piero Cevola, Michelangelo Mazzeo, Gianfranco D'Angelo, Diego Bionda, Marino Pernotto, Alessia Contino, Gianni Rigodanza, Gino Zarda. Riviste Riviste: La Stampa, Il Risveglio, Il Canavese, L'eco del Chisone, Torinosette, Cose Nostre, Corriere dell'Arte, La Nuova, La Sicilia, La Repubblica, I Viaggi di Repubblica. Cataloghi Artisti a Palazzo; Darc Beni Culturali 456 Studi d'Arte Italiani; A.per.To. (Torino). Awards: Il giorno 7 ottobre 2003, secondo i giudizi della giuria formata da 10 persone del mondo dell'arte, su 110 opere esposte e partecipanti, sono stati assegnati i premi per il concorso S. Daniele Comboni a Roma, patrocinato dal Comune di Roma e dall'UCAI. Il primo premio per la sezione Grafica va all'artista Stefano Rollero. E' sicuramente degna di nota importante l'iniziativa culturale della Società Dante Alighieri Society, nata nel 1893 e oggi presente in tutto il mondo,che ha come scopo quello di diffondere la cultura Italiana nel Mondo, e di aggregare gli Italiani all'estero.Interessante il suo ufficiale sito Inglese: www.DANTELOUGHBOROUGH.ORG.UK.Ecco che nasce il comitato della Città di Loughborough, cittadina a 200 Km da Londra sede della cittadella universitaria (Loughborough Brokers University) che negli ultimi anni, con l'affluenza di migliaia di universitari ha imposto un cambiamento radicale trasformandola in una calda e accogliente località dove molte attivita' sono dedicate ai giovani. La Città è un centro piacevole e attivo, con negozi di sapore antico, pubs, graziosi ristorantini, antiques e caratteristiche sale da the, particolarissimi cottages?il tutto si fonde in armonia, con il moderno centro commerciale, senza dimenticare i grandi parchi verdi che la circondano.Tale iniziativa ha riscontrato un ottimo successo coronato anche dalla viva partecipazione del pubblico,ed e' proprio in questo contesto che si è inserita la mostra personale di Stefano Rollero,tenuta nel salone della Tow Hall ,ovvero il municipio. Nella grande sala dei ricevimenti si è svolta la serata di gala,a cui erano presenti il presidente Inglese della Dante Socety il Dott. Matteo Morandi, il sindaco di Loughborough (in Inglese si chiama "Mayor Cuncillor"),il Sig. Jack Moore, il Console Italiano di Manchester Dott. Riccardo Corselli,e ben altre 300 persone, di cui la maggiorparte erano inglesi, raccolti cosi' in un'occasione unica e particolare per approfondire le radici della cultura Italiana. Durante la serata, caratterizzata dai discorsi di rito, Rollero ha offerto il libro"Le ali del nuovo millennio in un angolo di Canavese " ed il piccolo gagliardetto dello stemma di Caselle,con la lettera di auguri del Sindaco Marsaglia al Sindaco di Loughborough , cui Rollero ricordava che in Piemonte cresce sempre piu' la voglia di Olimpiadi,e che le località sciistiche Piemontesi sono le predilette dagli Inglesi,sottolineando che comunque lo sci non è solo Sestriere,e che la cultura non è solo Torino,in quanto anche a Caselle, dove tutti arrivano, si possono scoprire suggestive curiosità. E' seguita una cena allietata da musiche di fisarmoniche e balli in costume folkloristico di un gruppo Molisano.I piatti sono stati un trionfo dei sapori, tutto era tipicamente Italiano, un mixer delle migliori specialità regionali,oltretutto i prodotti sono stati fatti arrivare per l'occasione,e si e' riscontrato un grande apprezzamento per i vini (in Inghilterra non si produce) dal Dolcetto ai Pinot, al Brunello di Montalcino, agli spumanti cuvèe, forse i più conosciuti in Inghilterra.Tutta la serata è proseguita con balli allietati da una favolosa orchestra.Da segnalare che anche durante il Week-End è stata numerosa l'affluenza del pubblico alla mostra,inoltre la BBC Radio di Leicester ha dedicato una intervista in diretta a Rollero(con traduttrice). Lunedì 13 si è svolta invece una conferenza sul ruolo fondamentale della presenza Italiana in Inghilterra,e quindi sui passi significativi che hanno mantenuto una definizione di identità culturale Italiana sin dai primi insediamenti. La scrittrice Italiana ma Londinese di Residenza Carmela Semeraro, ha presentato uno studio da lei effettuato sugli immigrati,principalmente venivano considerati con diffidenza e collocati alla marginalità della società Inglese. Ma da allora tutto è cambiato e i fatti dimostrano che l'integrazione Italiana è complessivamente in tutti i campi e si e' saputa mantenere attraverso il proprio associazionismo, e la Dante Socety è l'esempio più lampante come valida testimonianza della storia, della cultura, dell'arte delle nostre tradizioni. E' seguita una proiezione di opere di Rollero con relativo commento, ed un suggestivo bouffet Inglese a base di the e altre bevande con biscotti al cioccolato. Sicuramente un'esperienza cosi' importante che nel 2003 ci rende fieri del nostro passato e di cio' che rappresentiamo tutt'oggi. Media: acrylic Style: surrealistic Subjects: light and color
Forums  |  Database  |  Artist List  |  Awards  |  Registration  |  Email  |  FAQ  |  Galleries  |  Directory  |  News  |  Home